Where to Travel

Discover Italy with my personal touch!

  • Home
    Home This is where you can find all the blog posts throughout the site.
  • Categories
    Categories Displays a list of categories from this blog.
  • Tags
    Tags Displays a list of tags that have been used in the blog.

Campania: Lauro, dalle terme romane al sorvolo del polo Nord

Posted by on in Borghi - Villages
  • Font size: Larger Smaller
  • Hits: 3480
  • 0 Comments
  • Print

b2ap3_thumbnail_2_castello_lancellotti_lauro.jpg Cari amici, bentrovati su My Own Italy!

Il nostro viaggio di oggi ci porta alla scoperta di una Italia come sempre ricca di arte, cultura e tradizione.

Sto parlando di una terra affascinante, unica e sorprendente: la Campania. Scopriamo dunque un piccolo paese in Irpinia dalle antiche tradizioni Romane e che ha dato poi i natali al celeberrimo generale Umberto NobileLauro.

 b2ap3_thumbnail_dsc01606.jpg Le più antiche testimonianze dell'agglomerato di Lauro risalgono all'età romana. Nel 1981 sono stati portati alla luce i primi reperti di un'antica Villa Romana risalente al I secolo dopo Cristo.

 Situata fuori dell’abitato è disposta su tre livelli  in raccordo tra loro con scala esterna. Le parti della Villa messe in luce sono costituite da un piano termale mediano, e dal Ninfeo nel piano inferiore. 

 b2ap3_thumbnail_ninfeo5.jpg Al piano termale si accede attraverso un corridoio in fondo al quale è il frigidario con vasca, da questo ambiente si passa al tepidarium, e poi al calidarium.

Il Ninfeo, sito nella parte bassa dell’edificio, è formato da un’aula rettangolare. Qui sono tutt'ora visibili una serie di nicchie decorate da tessere marmoree e da altre composte di pasta vitrea colorata di rosso e di blu.

b2ap3_thumbnail_44.jpg  Dal Medioevo all'età napoleonica Lauro fu un importante feudo marchesale e la sua posizione strategico-militare nel vallo di Lauro fu lungamente oggetto di contesa nell'avvicendamento e consolidamento delle varie dinastie in Campania.

A testimonianza di questo periodo possiamo oggi ammirare il Castello Lancellotti.

 b2ap3_thumbnail_1_672-458_resize.jpg Di origine longobarda-normanna, il Castello Lancellotti fu edificato su una roccia rivolta a sud denominata "primo sasso", dove probabilmente vi era già stata una preesistente costruzione di epoca romana.

Il primo documento scritto in cui si parla del Castello di Lauro risale al X sec. in cui si fa menzione di un “CASTEL LAURI”

b2ap3_thumbnail_interno.jpg 

Diverse le signorie che si sono succedute: i Principi del Principato di Salerno nel periodo longobardo.

E poi nel periodo normanno i Sanseverino Conti di Caserta nel periodo normanno; i del Balzo Conti di Avellino nel periodo svevo-angioino; gli Orsini Conti di Nola nel periodo aragonese; infine i Pignatelli e i Lancellotti.

 b2ap3_thumbnail_INTERNO_CASTELLO.jpg

  Proprio durante la signoria dei Lancellotti il castello venne dato alle fiamme la notte del 30 aprile 1799 dai repubblicani francesi; fu poi abbandonato fino al 1870 quando il principe Filippo Massimo Lancellotti ne avviò i lavori di ricostruzione.

Oggi il castello è una delle residenze d'epoca più suggestive e visitate di tutta la Campania.

 

 

 b2ap3_thumbnail_lauro.jpgTuttavia Lauro offre ai suoi visitatori molto altro ancora: per esempio i due musei, il Museo Naif, che ospita pittori "naif" le cui opere testimoniano la antica tradizione culturale di Lauro, ed il Museo Umberto Nobile, dedicato allo scienziato nonché generale dell'Aeronautica, che sorvolò il Polo Nord nella spedizione italiana con il dirigibile Norge da lui stesso progettato. Insomma, un posto unico da visitare nelle vostre vacanze.

 Seguitemi: euesto è il turismo secondo me!

Blog posted from Lauro AV, Italia View larger map
0

Comments

Login

Latest Blogs

No post has been created yet.

Recent Comments

No comments yet.

Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri o di altri siti) per ottimizzare la tua esperienza online e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le tue preferenze relative ai cookie, autorizzi l’uso dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni sui cookies che utilizziamo e su come disattivarli o cancellarli, clicca qui Privacy Policy e Politica Cookies.

Conferma di accettazione dei cookies da questo sito: