Where to Travel

Discover Italy with my personal touch!

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.

Marche da scoprire: Fano e le sue antiche mura

Inviato da il in Borghi - Villages
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 1470
  • 0 Commenti
  • Stampa

 b2ap3_thumbnail_IMG_6613.JPGAmici di My Own Italy, bentrovati!

Il nostro viaggio di oggi alla scoperta dell'Italia ci porta nelle bellissime Marche.

Qui, a far bella mostra di sè, proprio a ridosso dello splendido litorale, ci sono le mura di cinta della cittadina di Fano, in provincia di Pesaro e Urbino.

 

b2ap3_thumbnail_IMG_6560.JPG Fano, antico presidio romano, si chiamava "Fanum Fortunae" per via del "Tempio della Fortuna" eretto a testimonianza della battaglia del Metauro in cui le legioni romane sconfissero l’esercito cartaginese.

Il culmine della presenza romana si ebbe durante il periodo imperiale Augusteo in cui l’imperatore Cesare Ottaviano Augusto approntò le mura di cinta della città elevandola allo stato di colonia.

 

b2ap3_thumbnail_IMG_6556.JPG Le mura si conservano ancora oggi per circa i due terzi del circuito originario; esse vennero realizzate con pietra arenaria e un riempimento interno di malta e scaglie di lavorazione.

Oggi restano otto torri cilindriche, ma un tempo le mura erano intervallate a spazi regolari da ben dodici torri.

Le mura erano aperte da porte e la più importante era l'Arco di Augusto, situata dove la Via Flaminia entrava in città.

b2ap3_thumbnail_IMG_6561.JPG  Circa a metà delle mura romane si apre ancora oggi una porta minore di accesso alla città detta Porta della Mandria poiché in passato vi pascolavano le greggi.

Questa porta consentiva alla via Flaminia di uscire dalla città per dirigersi a nord e raggiungere Pisaurum.

Nel 1357 Fano passò sotto la signoria dei Malatesta, i quali nel '400, ampliarono le mura dando nuove terre al tessuto cittadino.

b2ap3_thumbnail_IMG_6608.JPGI Malatesta costruirono un nuovo braccio murario di fronte alle antiche mura romane e davanti all'Arco di Augusto nel 1464 costruirono la Porta Maggiore .

Verso la metà del secolo venne infine costruita la cosiddetta Rocca Malatestiana, di forma trapezoidale ed è circondata da fossati.

 

b2ap3_thumbnail_IMG_6532.JPG 

In seguito col passaggio di Fano allo Stato Pontificio, fu presentato un progetto rinforzo delle strutture militari.

 Nel 1552, per volere di papa Giulio III, venne realizzato il Bastione del Sangallo, nell'angolo sud-est delle mura malatestiane.

 

b2ap3_thumbnail_IMG_6566---Copia.JPGIn questo territorio della provincia di Pesaro Urbino da sempre luogo di passaggio, in cui la presenza umana è attestata fin dal Paleolitico inferiore si sono succedute popolazioni italiche Picene, Galliche, Umbre e, per lo meno come presenze di natura commerciale, Etrusche.

Per me è stata una scoperta davvero molto interessante da aggiungere al più classico turismo balneare.

Seguitemi: questo è il turismo secondo me!

 

Blog pubblicato da Fano PU, Italia Visualizzazione ingrandita della mappa
0
Taggati su: Fano Marche mura

Commenti

Accedi

Ultimi Blog

No post has been created yet.

Commenti Recenti

Nessun Commento.

Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri o di altri siti) per ottimizzare la tua esperienza online e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le tue preferenze relative ai cookie, autorizzi l’uso dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni sui cookies che utilizziamo e su come disattivarli o cancellarli, clicca qui Privacy Policy e Politica Cookies.

Conferma di accettazione dei cookies da questo sito: